Forni a solvente

AMARC è in grado di progettare e costruire un forno in grado di soddisfare ogni tipo di processo termico che preveda l’essicazione di solventi, assicurando il grado massimo di sicurezza.

Forni a solvente

Nei processi di essicazione, evaporazione e asciugatura di prodotti contenenti solventi si generano gas e vapori potenzialmente esplosivi, i forni per tali processi devono essere conformi alla norma EN1539:2015.

Tramite l’applicazione di tale norma è possibile definire le quantità massime di solvente presente nel forno e i livelli di sicurezza necessari in funzione della temperatura, dal tipo di solvente, dal ciclo termico, della quantità del prodotto e delle dimensioni del forno.

Tuttavia, i processi di riscaldamento con emissione di solventi non si limitano a quelli citati dalla norma EN1539:2015, e, molto spesso, le quantità di solvente presente sono più elevate di quelle presenti nei processi termici.

Per questa ragione AMARC realizza forni a ventilazione forzata, specifici alle esigenze del processo del cliente, tramite l’applicazione della norma EN1539:2015 e all’applicazione della direttiva ATEX 2014/34/UE, studiando le emissioni e le zone di classificazione in accordo alla EN60079-10-1:2015.

Progettazione

La progettazione nasce dallo studio del processo specifico del cliente.

Infatti, qualora sia necessario, al fine di verificare le caratteristiche chimiche/fisiche del prodotto durante la fase di riscaldamento ed ottimizzare il processo e il progetto del forno ad esso dedicato, AMARC si avvale anche dell’assistenza di laboratori di analisi esterni.

In questo modo, Il forno che viene realizzato è quindi ottimizzato sia a livello di prestazioni termiche che a livello di sistemi di sicurezza.

Sicurezza

I sistemi di sicurezza e i componenti sono realizzati in accordo ai “range” della norma EN1539:2015.

Ogni forno è sempre dotato di un sistema di estrazione di aria “sporca” e di immissione di aria pulita con doppia portata, calcolata in accordo al processo.

Il forno è gestito da un PLC per il processo e da un PLC Safety per la gestione delle catene di sicurezza.

Funzionamento

I forni funzionano con un ciclo a batch che prevede:

1. Fase di carico

2. Fase di prelavaggio in accordo alla EN1539

3. Fase di riscaldo e raggiungimento della temperatura obbiettivo

4. Fase di mantenimento

5. Fase di raffreddamento

6. Fase di scarico

Optional

Un prodotto su misura

Come per ogni prodotto AMARC, le opportunità di personalizzazione sono molteplici, dalla scelta dei materiali, alla struttura di fondo, dalla tipologia e gestione delle porta al nr. di zone di regolazione…

Il forno è inoltre predisposto per essere integrato in un sistema produttivo secondo logica e normativa Industria 4.0.

Clicca su + per vedere maggiori dettagli