FORNI INDUSTRIALI PER COTTURA MATERIALI COMPOSITI – AMARC srl

FORNI INDUSTRIALI PER COTTURA MATERIALI COMPOSITI

Il cliente impegnato nella produzione di materiale composito per il settore delle energie rinnovabili, aveva la necessita di avviare da zero una nuova produzione.

Il team AMARC ha progettato e prodotto una batteria di 10 + 5 forni come sopra descritto.

Il progetto ha rivestito un’importanza notevole per il numero di unità prodotte, ma è stato anche una sfida (vinta) soprattutto per soddisfare le richieste qualitative del processo: tolleranza di temperatura richiesta (e raggiunta) +/-1°C.

AMARC ha curato tutto il processo dalla progettazione all’installazione, avviamento e training operatori.

I tecnici AMARC hanno assistito il cliente anche nella successiva attività di manutenzione preventiva e calibrazione delle temperature per mantenere le performance di processo nel tempo.

Dati tecnici

Zone di termoregolazione: 1
Dimensioni utili WxSxH in mm: Nr.10 forni 2000 x 6500 x 2100
Nr.5 forni 2000 x 1300 x 1700
Luogo di installazione: Indoor
Alimentazione riscaldamento: Elettrico
Temperatura di esercizio nominale: Fino a +80°C
Accuratezza riscaldamento: +/- 1°C
Porte: Nr.1 a doppio battente per entrambe le tipologie
Basamento: Entrambe le tipologie di forni sono state realizzate senza pavimentazione
Finitura: Interno forno in acciaio zincato, esterno in acciaio al carbonio verniciato RAL 7035 con ciclo standard
Quadro di comando (Processo + Logica): Quadro di comando e canaline di cablaggio integrati. Controllo del processo di riscaldamento in modalità PID.
Per I 10 forni di grossa taglia è stato installato un processore programmatore mm 48 x 48 di temperatura standard per gestione cicli.
Per I 5 forni di piccole dimensioni, è stato installato un programmatore registratore touch screen da 3,5" per gestione cicli di lavoro e registrazioni temperature.
Registrazione dati: Una parte molto importate del progetto ha riguardato la registrazione delle temperature.
Per garantire qualità al proprio processo, il cliente necessita di avere un report che dimostri, per ogni lotto caricato, il mantenimento delle tolleranze di temperatura lungo il ciclo di lavoro (+/- 1°c rispetto il set point).
Per conseguire questo risultato:
  1. Sono state installare nr.2 sonde di temperature ulteriori rispetto alla sonda di processo
  2. È stato installato un sistema di supervisione e registrazione delle temperature suddette sonde di temperatura.
Per I 5 forni piccoli è stato previsto un registratore touch screen a bordo macchina.
Per I 10 forni grandi, invece, è stato previsto un quadro di gestione e registrazione per tutti I 10 forni.
Un PLC cieco raccoglie le temperatura dai forni e le rimanda su un pc per finaltià di lettura e download.